Seleziona la tua lingua: 

La terapia craniosacrale migliora la circolazione di tutti i fluidi corporei (sangue, linfa, liquido cerebrospirale) così si migliora l'apporto nutritivo alla cellule, la rimozione delle tossine dai tessuti e si rinforza il sistema immunitario, che dipende dalle emozioni, che a sua volta dipendono dal sangue, dallo shen, collegato con la nostra essenza.

Il sangue pulito porta ossigeno e nutrimento alle cellule e raccoglie tossine e scorie; trasporta anche anticorpi.

Più l'apporto di sangue funziona più le componenti del sistema immunitario ci proteggono.

Migliore circolazione del sangue significa un migliore monitoraggio di organi e tessuti da parte del sistema immunitario.

La terapia craniosacrale agisce sul meccanismo auto-correttivo del nostro corpo, interessando il sistema craniosacrale, che è un sistema fisiologico funzionale ed ha una forte influenza sul sistema nervoso, endocrino, immunitario.

E' caratterizzano inoltre da un proprio movimento ritmico palpabile: il ritmo cranio-sacrale o respirazione primaria.

Fondata da Sutherland, il quale iptizzò che le ossa del cranio non erano fisse ma capaci di un impercettibile movimento di "respirazione cranio-sacrale"

Riequilibra il sistema organico.

Il sistema craniosacrale aiuta questa inteligenza corporea interna per un processo di guarigione profonda e aiuta i processi interni di riorganizzazione.

Upledger durante una operazione chirurgica notò il movimento delle ossa del cranio, i micromovimenti delle ossa del cranio influenzano il benessere fisico e psichico della persona.

Il sistema craniosacrale e formato da:

  • struttura ossea (ossa craniche, colonna vertebrale, osso sacro)
  • membrane meningee (meningi)
  • fluido cerebrospinale
  • dalle strutture che regolano la produzione, il riassorbimento e il contenimento del fluido cerebrospinale.

Il sistema craniosacrale è collegato al:

  • sistema nervoso
  • sistema circolatorio e linfatico
  • apparta muscolo-scheletrico
  • sistema endocrino
  • sistema repiratorio

Intervenire sul movimento craniosacrale, cioè sulla fluttuazione ritmica del fluido cerebrospinale, significa curare l'interno dell'organismo.