Seleziona la tua lingua: 

Gli antichi testi cinesi Su Wen, Ling Shu e Non Ching sono le sorgenti dell’insegnamento lokai.
Nel Su Wen si dice: "L'Uomo nasce dalla Terra e il suo destino gli viene dal Cielo".
In questa frase è racchiusa la visione taoista dell’Uomo, che e un essere con i piedi per Terra Yin e la testa nel Cielo Yang.

La filosofia della Yin e dello Yang e la rappresentazione portante del pensiero orientale.
Dalla interazione tra le forze della Yin e dello Yang nascono tutte le forme di vita.
L’antica medicina cinese accoglie tradizioni millenarie. La sua visione dell‘uomo come parte della natura, in relazione con l'ambiente, si ritrova in tutte le discipline che ha generato.
Tra queste la medicina cinese, che si occupa dell'armonia tra i ritmi cosmici e le attività dell'uomo.
Considera le stagioni e i climi come forze che influenzano l'energia nel corpo umano.
Si occupa dello studio della retta via, da indicazioni su come prevenire e trattare i disturbi in accordo
con le caratteristiche geografiche, climatiche e sociali.
L’antica medicina cinese e studio empirico del fenomeno individuale. Cerca di capire quale disagio si esprime
attraverso la malattia.
Non tenta di eliminarla e di schiacciare il sintomo, ma di aprire un dialogo con il lato in ombra
della persona che soffre finché non realizza il suo destino.
Le indicazioni terapeutiche sono molto vaste e prendono in considerazione parametri non scientifici. Conosciamo
diverse vie: l’erboristeria, l'agopuntura, la moxibustione, il Do-ln e ultimamente Io shiatsu.
Secondo ognuno di questi approcci ogni disarmonia fisica e psicologica è dovuta ad una distorsione energetica L’approccio lokai si centra sullo studio e il trattamento del meridiana, nella sua funzione di mezzo di connessione interno al corpo con psiche e spirito, e di intermediario tra noi e l'universo.


Il padre della shiatsu, M Tokujori Namikoshi Sensei diceva: "Shiatsu no kokoro wa haha gokoro" Lo spirito della shiatsu e come lo spirito della mamma "Oseba inochi no izumiwaku" La pressione fa sorgere la potenza della vita.


Lo shiatsu si è sviluppato nel XX secolo in Giappone da forme manuali tradizionali e metodi di trattamento moderni di provenienza occidentale.
La vera radice della shiatsu è semplice, si trova nella reazione istintiva di toccare la parte dolente perchè lo shiatsu
stimola la capacità di auto-guarigione.
Shi significa "dita" e atsu significa “pressione".
La tecnica consiste nel portare il proprio “centro" verso il ricevente per dare una pressione "perpendicolare, costante e mantenuto" nel punto di contatto. Lo scopo è quello di attivare la libera circolazione del Ki (energia vitale).

Lo shiatsu è praticato tradizionalmente a corpo vestito, il ricevente e disteso sopra un futon posto al suolo e il praticante e inginocchiato al suo fianco. Consiste in pressioni/appoggi dei pollici, delle mani e, occasionalmente, dei gomiti e delle ginocchia, lungo tragitti e punti precisi. In campo terapeutico lo shiatsu può prevenire disturbi e ripristinare la salute sul livello fisico, mentale e spirituale.


Le Tecniche
Lo Shiatsu si basa su quattro “pilastri":
• il respiro
• la postura
• la perpendicolarità
• la pressione
• la sensazione di piacere/dolore

Gli Stili

Lo Shiatsu e una tecnica manuale codificata basata principalmente sulle pressioni portate con i pollici,
le dita,i palmi delle mani.
Una pressione efficace è caratterizzata da cinque fattori che devono sempre essere presenti:
• l‘uso del giusto strumento di lavoro
• una corretta posizione dell‘operatore
• una corretta individuazione dell'area su cui operare
• l'attenzione dell’operatore
• tre fasi pressorie: ingresso, stasi, uscita


Questo permette, contattando il suo livello energetico più profondo e quindi tutti gli aspetti della sua realtà, di risvegliare nel ricevente la sua forza di autoguarigione.
Nella medicina tradizionale cinese (MTC) psiche e soma non sono mai stati divisi e questo rappresenta una delle fondamentali differenze con la medicina occidentale.